Perché il dollaro continuerà a essere in rialzo e sarà sempre conveniente per l’investitore

Guardandosi indietro di qualche anno tutti gli economisti del mondo hanno affermato che era scontato dover investire sul Dollaro Americano visto che grazie alla crisi finanziaria globale c’è stato un vero e proprio boom per tutti gli investimenti in US Dollar.

A cosa hanno attribuito questa impennata del Dollaro Americano sulle principali valute mondiali?

    • Nel 2012 lo Zambia ha ricevuto 12 miliardi di Eurobond a un tasso annuale del 5.4% (si chiama Eurobond, ma la valuta in qui era quotato era il Dollaro Americano!)
    • L’anno dopo il Governo del Mozambico c’è stata la questione della pesca del tonno un buon progetto il cui finanziamento ha permesso la vendita di titoli di Stato per un valore di circa 850 milioni di dollari
    • Infine la Petrobras, la compagnia petrolifera di Stato del Brasile, nel maggio 2013 ha emesso 11 miliardi di dollari (sono 11 mila milioni di US Dollar!) di titoli a dieci anni a un generoso tasso del 4.35% annuale, un record per una società dei mercati emergenti.

Qual è il ruolo (e il destino) del dollaro nel mercato della valuta?

I fattori che possono determinare una salita di una valuta rispetto alle altre sono molti, sicuramente il US Dollar è presente in tutti gli scambi “Forex” e in molti affari anche fuori dagli stati Uniti d’America.

Anche negli ultimi tempi, come ad esempio a novembre 2016 quando Donald Trump ha vinto le elezioni presidenziali in America e c’è stato il giorno del ringraziamento, il dollaro è salito del 3% contro il paniere “rich-world currencies”. Un rialzo in un così breve periodo è molto raro.

Tutti questi prestiti in Dollari Americani spiegano solo in parte perchè il biglietto verde è rimbalzato così nettamente e perchè la sua corsa può continuare ancora per molto tempo.
Qual è il segreto del possibile apprezzamento del dollaro sull’Euro?

Ma quindi qual’è il segreto? Qual’è il motivo per cui dovremmo pensare che il Dollaro si apprezzerà ancora sull’EURO?

Alla fine del 2016 i governi e le imprese al di fuori degli USA avevano collezionato $ 9.7 trilioni (vale a dire 9.700.000.000.000 cioè 9.7 milioni di milioni di US Dollar!) di debiti denominati in dollari.

Secondo la Bank for International Settlements – un’organizzazione internazionale che è sopra alle principali banche mondiali – del totale $3.3 trn sono andati verso Paesi Emergenti e la maggior parte di questi per società “balance-sheets”.

Nei paesi con debiti in valuta estera, il tasso di cambio si comporta come un amplificatore finanziario.

Quindi uno stock di debito espresso in dollari è come se fosse una posizione short sul mercato. Di conseguenza, quando arriva uno scossone la copertura delle posizioni “short” fa salire il dollaro.

Quale sarà la causa del prossimo rialzo del dollaro?

Il prossimo possibile rialzo del Dollaro può avere una causa facilmente prevedibile.

Molti investitori si aspettano che Trump – per trovare un punto in comune con il Congresso – cercherà di fare dei tagli alle imposte sulle società e di aumentare la spesa in infrastrutture. Questo potrebbe spingere la Federal Reserve ad alzare i tassi di interesse in modo più rapido, far rientrare capitali in America e spingere il dollaro ancora più in alto.

Se i tagli di corporate tax riusciranno a stimolare le aziende multinazionali per rimpatriare la pila di guadagni che hanno finora mantenuto in mare aperto, l’unica boa disponibile sarà il biglietto verde.

Diversifica e goditi i vantaggi dell’economia globale.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*